C-UAS Counter Drone Equipment since 2014

I governi del Medio Oriente si proteggono dall’aeronautica militare ISIS con DroneShield

DroneShield Ltd (ASX: DRO) (“DroneShield” o la “Società”) è lieta di annunciare la vendita del suo prodotto di disturbo tattico per droni DroneGun al Ministero della Difesa di un paese del Medio Oriente tramite il relativo distributore della Società. Il paese è strettamente alleato con i paesi occidentali.

Questa è la prima vendita segnalata di un prodotto jammer tattico per droni a un governo del Medio Oriente da parte di qualsiasi fornitore.

L’unità è stata acquistata (a prezzo pieno) sulla base del fatto di essere un’unità di prova, con un potenziale ordine di follow-up su larga scala per fornire alle forze armate di quel paese una capacità di contro-drone.


Immagine: DroneGun di DroneShield

L’ordine va contro una marea di attività terroristiche in rapida crescita, tra cui l’ISIS che ha formalmente annunciato il mese scorso la creazione di una nuova unità “Aerei senza pilota dei Mujahideen”, una flotta di droni modificati dotati di bombe. Quando ha annunciato ciò che effettivamente equivale alla costituzione di un’aeronautica militare, l’ISIS ha anche affermato che i suoi droni avevano ucciso o ferito 39 soldati iracheni in una sola settimana.https://www.washingtonpost.com / world / national-security /uso-di-droni-armati-da-isis-spurs-terrorism-fears /21/02/2017 / 9d83d51e-f382-11e6-8d72-263470bf0401_story.html?utm_term = .04cc72c79fe8)

I governi della regione e altrove sono perfettamente consapevoli della minaccia rappresentata dai droni di livello commerciale adattati per l’uso illegale da parte di terroristi, reti criminali organizzate e altri utenti malvagi.
Resta inteso che il Ministero della Difesa del cliente, così come una serie di altri potenziali clienti che attualmente stanno recensendo DroneGun, hanno intrapreso un ampio processo di revisione confrontando DroneGun con diverse soluzioni concorrenti e, alla fine, i prodotti DroneShield hanno battuto la concorrenza per diverse chiavi ragioni, come segue.

Efficacia
DroneGun è un prodotto universalmente efficace contro un’ampia gamma di droni e non si basa su singoli “hack” per prendere il controllo del drone, a differenza delle tecnologie “cyber” pubblicizzate in alcuni prodotti del settore. Tali soluzioni informatiche sono specifiche per ogni singola marca e modello di drone e spesso non sono efficaci contro i modelli di tramoggia di frequenza come DJI Phantom 4, che è uno dei modelli di droni più popolari oggi sul mercato.

DroneGun ha anche una serie di vantaggi rispetto alle soluzioni cinetiche come reti o proiettili, poiché consente la gestione sicura di situazioni come i droni che trasportano un esplosivo o un agente biologico, può essere utilizzato contro un numero di droni contemporaneamente, e lo fa non richiede materiali di consumo, tempi di ricarica o manutenzione, a differenza delle soluzioni cinetiche.

Mobilità e implementabilità
DroneGun è un prodotto altamente mobile con un peso di circa 5 kg. Ciò consente all’utente di distribuire il prodotto di pattuglia, all’interno di veicoli o vicino agli ingressi delle basi, a seconda dei casi.

Disponibilità
DroneGun è un prodotto esistente in grado di essere implementato, al contrario di ipotetiche soluzioni “vaporware” pubblicizzate da alcuni potenziali concorrenti, che sono nella migliore delle ipotesi prototipi.

Accessibilità
Mentre, come indicato sopra, la maggior parte delle soluzioni per la sicurezza dei droni di cui si potrebbe leggere sulla stampa sono concetti di “vaporware”, ci sono prodotti di mitigazione dei droni attualmente offerti dai concorrenti, tra cui diversi “appaltatori principali della difesa”, ovvero produttori di difesa di primo livello.

Il costo sostanziale dei prodotti concorrenti ha presentato una barriera sostanziale all’adozione della mitigazione dei droni da parte degli utenti governativi attenti al budget. DroneGun è un prodotto conveniente il cui costo è di decine di migliaia di dollari anziché centinaia di migliaia o milioni di dollari, per unità. Gli utenti del governo possono quindi permettersi DroneGun in gran numero, propagare DroneGun attraverso le loro forze armate e le forze dell’ordine e dare alla loro gente, che ha messo la propria vita in pericolo per i loro paesi, questo strumento di protezione aggiuntivo che non sarebbe disponibile per loro con uno strumento più costoso sistema.

“Siamo lieti di essere entrambi dalla parte giusta nella lotta al terrorismo e di offrire il successo commerciale ai nostri azionisti”, ha affermato Peter James, presidente di DroneShield da Sydney.